• I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

  • WEB CONF, il viticoltore informatico

    COMUNICATO STAMPA

    Nasce WEB CONF di Cantina Sociale di Trento

    Giovedi 9 Aprile 2015 il Presidente della Cantina Sociale di Trento, Avv. Elvio Fronza, ha presentato ad una gremita assemblea dei Soci il progetto WEB CONF il “portale dei Soci”.

    Si tratta di un’area riservata accessibile dal sito istituzionale della Cantina, attraverso il quale ogni Socio può trovare tutta la documentazione di propria competenza, proveniente dal database amministrativo aziendale, sempre aggiornata in tempo reale per essere informato e svolgere tempestivamente ed al meglio il proprio lavoro. La Presidenza ha così sottolineato la centralità del Socio ed il suo maggiore coinvolgimento nel rapporto con l’amministrazione della Cantina.

    WEB CONF è strutturato in tre macro aree: Area Tecnica, Area Amministrativa e l’Area dei Servizi.

    Nell’Area Tecnica saranno presenti tutte le informazioni relative alla Difesa, un database sui prodotti fitosanitari collegato direttamente al Ministero della Salute, aggiornato in tempo reale, con tutte le schede di Sicurezza dei prodotti Fitosanitari. Nell’area tecnica inoltre saranno disponibili le informative tecniche agronomiche aggiornate settimanalmente e i contenuti catastali del socio stesso. Inoltre materiale per l’autoformazione come, ad esempio, articoli tecnici del settore.

    Nell’Area Amministrativa il socio potrà accedere alle proprie fatture di conferimento, consultare il Bilancio Aziendale, lo Statuto e le circolari ufficiali della cantina.

    In ultimo l’area servizi con link verso i siti istituzionali (i.e. Consorzio Vini, Federazione delle Cooperative…) e la modulistica che a breve sara’ compilabile diretamente via web permettendo, oltre che uno snellimento burocratico e un abbattimento dei tempi e dei costi legati all’invio con il mezzo posta tradizionale, la compilazione della stessa ovunque e in qualsiasi momento della giornata, semplicemente con una connessione WEB.

    Fondamentale è stato il contributo dei tecnici agronomi della cantina nel perfezionamento dell’innovativo modulo che si integra nel portale per gestire il “QUADERNO DI CAMPAGNA” e cioe’ il registro trattamenti, che consente una compilazione guidata veloce, efficiente, e che riduce la possibilita’ di commettere errori nel registrare/programmare i trattamenti. Inoltre la compilazione on line del quaderno di campagna efficienta la creazione del database relativo ai prodotti fitosanitari usati (la cantina raccoglie tutti i quaderni degli associati dal 2011) la cui analisi contribuisce, assieme ad altre specifiche misure, a creare una cultura di razionalizzazione dell’uso dei fitofarmaci mirata alla tutela dell’ambiente, delle persone e del reddito degli agricoltori.

    Del resto, l’informatica è in continua evoluzione e giornalmente si scoprono nuovi utilizzi. Da anni è uscita dal semplice ruolo dell’elaborazione dati; oggi il suo uso comune consente una migliore fruibilità delle tante informazioni disponibili. Quindi una informatica semplice ed intuitiva, soprattutto pratica da usare, grazie alla tecnologia della trasmissione dati, cioè internet e banda larga.

    La Cantina, secondo questo progetto dedicato ai Soci, delega l’infrastruttura informatica alla casa di software Pragma tramite un sistema che garantisce sicurezza e adattabilità sia alle esigenze presenti che future.

    Cosimo Piovasco di Rondò

    Lo pseudonimo collettivo con cui fin dall'inizio sono stati firmati la maggior parte dei post più trucidi e succulenti di Territoriocheresiste. Il nome è un omaggio al protagonista del Barone rampante, il grande capolavoro di Italo Calvino. Cosimo Piovasco, passa tutta la sua vita su un albero per ribellione contro il padre. Da lì, però, guadagna la giusta distanza per osservare e capire la vita e il mondo che scorrono sotto di lui.

    Una risposta

    1. Giuliano Preghenella ha detto:

      Bravi!
      Speriamo che questo esempio virtuoso sia presto copiato anche dalle altre Cantine Sociali per dare così al Trentino e non solo la visione di "un'agricoltura cooperativa" 2.0 e moderna a tutti gli effetti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: