• I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

  • CIAO NELLO. CIAO MAESTRO

    Se ne è andato poco fa, improvvisamente, a 86 anni, il grande vecchio del vino trentino (e non solo): Leonello Nello Letrari. Non lo incontravo da molto tempo. L’ultimo ricordo che conservo nitido risale forse ad un paio di anni fa: un saluto con la mano e un filo di voce da una finestra della sua cantina alle porte di Rovereto.
    Prima, fra di noi, c’erano state tante parole e tanti incontri. E ogni volta ne ero uscito arricchito. Ammaestrato. Stimolato a nuove idee e a nuovi orizzonti. Era, è stato, un maestro il Nello. Un maestro e un pioniere di metodo classico. Un maestro e un pioniere di bordolesi. Un maestro di vino e di territorio. Un uomo dallo sguardo lungo e dai piedi ben piantati per terra. La terra dei suoi vigneti. Ma anche la terra dei suoi sogni di ragazzo, innervata dal desiderio di riscatto e di futuro.
    Con lui, questa sera, se ne è andato uno degli ultimi testimoni e protagonisti di un Trentino enologico e di impresa che sapeva dialogare alla pari con il resto del mondo. E lo faceva, senza complessi di inferiorità ma con l’insaziabile sete di imparare, con un linguaggio moderno e una consapevolezza orgogliosa del territorio e dell’identità che oggi non ci sono più.
    Un abbraccio silenzioso da TERRRITORIOCHERESISTE a Lucia e a Paolo che ne raccolgono l’eredità.

    Facebook Comments

    Tiziano Bianchi

    Giornalista e blogger con uno sguardo curioso, e a volte provocatorio, per la politiche agricole, appassionato di vino, animatore di degustazioni fra amici e di iniziative a sfondo enologico è fra i fondatori di Skywine - Quaderni di Viticultura e di Trentino Wine. Territorialista e autoctonista, ma fino ad un certo punto: non nasconde, infatti, la sua passione sfrenata per il Barolo. Un peccato di gola, che si fa perdonare con l'amore, non sempre corisposto, per la DOC TRENTO.

    5 Risposte

    1. mauro baldessari ha detto:

      Resto basito.
      L’ho sentito telefonicamente poche settimane fa, con la sua solita grinta e voglia di futuro….
      Se ne va un padre della vitienologia trentina!
      Ciao Nello!
      Un abbraccio a Vittoria, Lucia e Paolo
      Mauro Baldessari

    2. Stefano Ferroni ha detto:

      Un abbraccio all’amica, e degna erede, Lucia Letrari

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: