• I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

  • OPPRESSIONE EUROPEA

    “…La comunità europea – in cui avevamo pur posto speranze – ha emanato norme subdole e fintamente igieniche per metter fuori gioco, a favore di industria, conserve, salse, formaggi e salumi, prodotti in modo artigianale, senza rischio reale alcuno, da millennii… .”

    LUIGI VERONELLI

     

    Cosimo Piovasco di Rondò

    Lo pseudonimo collettivo con cui fin dall'inizio sono stati firmati la maggior parte dei post più trucidi e succulenti di Territoriocheresiste. Il nome è un omaggio al protagonista del Barone rampante, il grande capolavoro di Italo Calvino. Cosimo Piovasco, passa tutta la sua vita su un albero per ribellione contro il padre. Da lì, però, guadagna la giusta distanza per osservare e capire la vita e il mondo che scorrono sotto di lui.

    22 Risposte

    1. Gianni Usai ha detto:

      Se Juncker beve in cattiva compagnia, o piscia.. o è ladro o è spia..! Rieduchiamolo al buon bere del Trentino..

      File Allegato

    2. Gianni Usai ha detto:

      L’unico rimedio è creare ” Potere al Vino”..! Tutto il resto è Hdemia o Arcadia..

      File Allegato

    3. Giuliano ha detto:

      L’Europa era stata concepita da leader politici cattolici per essere sussidiaria ai singoli stati e con l’intento di valorizzare ogni singola identità, purtroppo i marxisti con il famoso manifesto di Ventotene hanno stravolto quel progetto concependo per contro un Europa centralizzata, autoritaria e totalitarista, e anche l’Italia sembra indirizzata verso questa linea, purtroppo.

    4. Anonimo ha detto:

      Improprio (forse) attribuire responsabilità all’UE… facendoci apparire vittime di un entità esterna. Non di rado le norme introdotte rispondono ad esigenze dei nostri stessi industriali. Un titolo più corretto sarebbe: “La grande industria alimentare vince sul piccolo produttore”. E non solo in Italia, ma in tutta Europa. Ogni paese con i suoi piccolo produttori.

      • Trentino Wine ha detto:

        no non siamo vittime di un’entità extraterrestre, hai ragione. Ma sempre più la UE si fa portavoce e regista di questi interessi a cui da riparo e protezione legislativa. Ci aveva visto bene Gino Veronelli a suo tempo.

    5. Tiziano Bianchi ha detto:

      forse perché non sono regole buone. anzi si sono buone solo per chi se le puo permettere quelle regole.

    6. Barbara Martina ha detto:

      Allora perche’ non puo rispettare le regole?

    7. Tiziano Bianchi ha detto:

      no..significa che le fa meglio…molto meglio… dell’industria. naturalmente meglio…

    8. Barbara Martina ha detto:

      Significa che chi non e’ industria non deve fare le cose bene?

    9. Tiziano Bianchi ha detto:

      Luigi Veroneli (la citazione è sua) credo volesse alludere – e io la penso così – al carico di controlli imposti dalle burocrazie europee sul food: un onere che oggettivamente favorisce la filiera industriale.

    10. Barbara Martina ha detto:

      Perche “fintamente igeniche”?

    11. Barbara Martina ha detto:

      Non credo che sia come dice

    12. Barbara Martina ha detto:

      Non credo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: