CEMBRA CANTINA DI MONTAGNA SCEGLIE IL TERRITORIO

E’ di questi giorni l’ingresso nella compagine sociale del consorzio dei Cembrani D.O.C. Scarl di Cantina La-Vis e Valle di Cembra Scarl.
Cembrani D.O.C., consorzio nato nell’estate duemiladodici dalla volontà delle cantine e distillerie a conduzione famigliare della valle, ha come obiettivo la promozione dell’unicità territoriale della Valle di Cembradei suoi agricoltori e delle sue eccellenti produzioni, che racchiudono valori antichi di passione, mutualità e dedizione. Cembra Cantina di Montagna è portavoce di oltre trecento di questi agricoltori che lavorano altrettanti trecento ettari dei vigneti terrazzati della Valle di Cembra, un paesaggio rurale storico d’Italia fondato sui muretti a secco, la cui arte di costruzione, conoscenze e tecniche è stata recentemente iscritta nella categoria immateriale del patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.
La nuova acquisizione era nell’aria già dalla fine dello scorso anno e ora è andata ad ufficializzarsi per poter essere sempre più uniti e rappresentativi di un territorio che ha desiderio di emergere nel panorama non solo viticolo, ma anche turistico Trentino e che ha tutte le carte in regola per poterlo fare, sia a livello di immagine che di sostanza. Un’agricoltura eroica proiettata verso il futuro, dove le persone fanno la differenza e la sinergia tra le aziendeè fondamentale per la costruzione di un prodotto forte e distintivo che possa accrescere il numero degli enoturisti che decidono di esplorare un territorio attraverso i suoi vini e sapori con ritmi “lenti”. Nel corso degli anni Cembrani D.O.C. ha infatti intessuto collaborazioni con numerose aziende di prodotti tipici e del comparto turistico della Valle di Cembra per la costruzione di un prodotto turistico rurale e autentico, fino ad arrivare oggi ad una rete di ventuno “amici Cembrani DOC”: ne fanno parte macellerie, alberghi, aziende di erbe officinali e confetture, agriturismi, ristoranti, rifugi, caprificio, birrificio.
Numerose sono le iniziative che il consorzio mette in campo per la promozionee la divulgazione del prodotto “Valle di Cembra”: in primis l’organizzazione di eventi in valle di grande richiamo turistico, quali “Baite Aperte” e “Caneve Aperte” che verranno ribattezzati nel 2019 in “Baite in Festa” il 19 maggio e “Caneve in Festa” il 19 ottobre; la partecipazione a manifestazioni enoturistiche su tutto il territorio nazionale anche in collaborazione con il movimento Slow Food grazie alla partnership con Grumes Cittàslow;educational in Valle di Cembra per giornalisti e blogger con il supporto di Apt Pinè Cembra e Strada del Vino e dei Sapori del Trentinoaccoglienza in cantine e distillerie tutti i martedì e venerdì pomeriggio di turisti e visitatori attraverso la Trentino Guest Card; una stretta collaborazione con Apt Fiemme, di cui il consorzio è partner per le iniziative di “Tradizione e Gusto”. Grande attenzione viene poi riservata alla promozione territoriale attraverso il web, con i canali social facebook e instagram e il sito www.cembranidoc.it, dove si possono anche acquistare i vini, gli spumanti e le grappe dei consorziati e prossimamente anche quelli di Cembra Cantina di Montagna, e ricevere assistenza e informazioni in ogni momento relative ai prodotti e al territorio attraverso una chat sempre attiva.
Per comunicare al meglio la ricchezza territoriale della Valle di Cembra e le sue caratteristiche pedoclimatiche uniche che si esprimono nei vini conferendo un’elevata aromaticità, eleganza e mineralità, il Consorzio Cembrani D.O.C. ha deciso dal duemilaetredici di racchiudere in una linea di prodotti blend una selezione delle produzioni delle aziende consorziate dedicando al territorio stesso il risultato: 708km Bianco, 708km Rosso e 708km Grappa, come 708 sono i chilometri di estensione lineare dei muretti a secco della vallata.
La Valle di Cembra è un mosaico di ardite terrazze vitate, punteggiato di antichi e soleggiati borghi e di muretti a secco che fissano coraggiosamente il fianco della montagna. In questo paesaggio nascono le eccellenze del territorio: il profumato Müller Thurgau, l’intenso Riesling, la delicata Schiava, l’elegante Lagrein e il fresco Chardonnay ideale per gli spumanti di montagna. La mineralità del porfido dà vini che durano nel tempo, evolvono ma rimangono sempre freschi. L’altitudine sviluppa vini strutturati, sapidi, di grande equilibrio e con una consistenza aromatica intensa persistente. Prodotti di certo unici sul panorama nazionale che il Consorzio dei Cembrani DOC promuove per far conoscere il territorio da cui hanno origine, la Valle di Cembra. Come scrisse la Dott.ssa Giuliana Andreotti, professore ordinario presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento, docente di Architettura del paesaggio e membro onorario della Société de Géographie di Parigi e del Comitato scientifico della rivista Géographie et Cultures pubblicata dalla Sorbonne di Parigi “Fra le numerose valli del Trentino forse nessuna come questa ha un legame così profondo con la terra. Non si tratta solo della sostanza rocciosa in cui è intagliata, ma dell’esperienza intima ed estetica che ha disegnato e ritmato i pendii con campi terrazzati, sedi e percorsi. Il suo carattere romantico-selvaggio riporta alla dimensione emotiva dell’esperienza che reinterpreta i contenuti del luogo e li avvicina allo spirito dell’uomo”. La mission di Cembrani DOC è appunto trasmettere “Territorio-Persone-Prodotto” e da oggi alle sette famiglie fondatrici si affianca un numeroso gruppo che ne condivide intenti e filosofia.

condividi su:


Lascia un commento

Entra con:




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *