Torno sul discorso abbozzato nel post di ieri, sul rapporto fra qualità e territorio. E lo faccio con un esempio banale, con un’immagine tratta da un volantone (Poli/Orvea) che ho trovato nella cassetta delle lettere poco fa. Il Mori Vecio (seppure nella sua versione base), che resta uno dei bordolesi più prestigiosi del Trentino e una delle grandi innovazioni di

Read More