PAUSA CAFFÈ

A quindici giorni dall’acquisizione del Gruppo La-Vis, il consorzio di Ravina si ritira dall’Oltrepò. Tre anni fa Cavit era entrata con i piedi pesanti negli affari oltrepadani, acquisendo il 30 % delle quote della prestigiosa, ma decotta, La Versa, con un investimento di poco più di un milione. Un’operazione, condotta sul filo del rasoio per bloccare l’espansione dell’aggressiva Cantina di

Continua a leggere

Sotto la vigna di Natale del Trentino quest’anno il vecchio Santa Klaus, sbaragliando tutti i tavoli di infruttuoso lavoro che da anni impegnano Consorzio Vini, ha lasciato il più bel dono che il vino trentino potesse augurarsi: la prima DOCG provinciale (e anche regionale; almeno questa volta i fratelli sudtirolesi sono stati batutti sul tempo). Tuttavia, davvero a sorpresa, lo

Continua a leggere

Buono, davvero molto buono.  Cuvée Pinot Nero – Chardonnay (questo  probabilmente con un passaggio in botte) e affinato sui lieviti per 5/6 anni. Di sicuro un ottimo TRENTO (e udite udite non Trentodoc) di cui da trentini andare fieri e da bevitori essere soddisfatti:  ripetiamo buono, uno spettro profumato ampio; pieno, tondo con un’acidità bassa. Tuttavia resta qualche perplessità valutandone il

Continua a leggere

Segnalo una bella iniziativa messa in piedi autonomamente da un vecchio amico del blog: Giuliano Preghenella. Un contadino cooperatore di Roveré della Luna che è stato quasi un pioniere italiano nell”utilizzo della rete come strumento a servizio della viticoltura. Da qualche settimana il nostro contadino digitale ha messo in piedi una minuziosa e ragionata rassegna stampa che ogni giorno segnala

Continua a leggere

Prodotto dall’azienda agricola Venatoria Tacinaia di Quarrata (Pistoia), piccolo centro che fa parte dell’itinerario enogastronomico della Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano sono attirato nel supermarket da questo – ignoto per me – Doc Vin Santo del Chianti del 2016. Lo acquisto con diffidenza, visto il prezzo (5.5 euro) e considerate l’etichetta e contro etichetta spartane dove si dice :

Continua a leggere

A questo prezzo, 1,19, in bottiglia non avevo ancora visto nulla, ma forse dipende dalla mia distrazione. Poi, però, ho scoperto che il Raggianti Riflessi venduto sugli scaffali di Aldi Italia si è meritato anche 92 punti da Luca Maroni che lo descrive così: “Spettacolare la limpidezza del suo frutto. Non solo al profumo, anche al palato la sua polpa

Continua a leggere

Fotoritratto diffuso dall’ufficio stampa di FEM – Istituto Agrario di San Michele: le classi dirigenti dell’agricoltura trentina celebrano la propria decadente fissità in occasione dello scambio di auguri natalizi con la giunta provinciale. Un’immagine iconica che allude involontariamente al ritratto funereo e violento di un’umanità feroce pronta a fare la festa al contadino, che l’ingannatoria retorica delle classi dominanti ha

Continua a leggere

Cento quaranta milioni di fatturato prodotti da 6500 ettari di vigneto coltivato da 2200 soci a cui vengono distribuiti compensi per circa 14 mila euro ettaro. È l’identikit della cantinona cooperativa di Soave. Sul settimanale diocesano Vita Trentina di un mese fa, ma mi è capitata in mano solo oggi pomeriggio, il decano dei giornalisti rurali trentini, Sergio Ferrari, nel

Continua a leggere

Lo stappi, lo versi nel bicchiere e resti abbagliato da un cromatismo rosa cerasuolo intenso, brillantissimo. Perfino sfacciato. Quasi arrogante. Se chiudi gli occhi mentre quel rosa inebria le pupille, sogni Antibes, gli ombrelloni e le sdraio fantasia di quel mare e di quell’orizzonte dai colori irripetibili. Poi lo assaggi e gli occhi si riaprono, ritrovi la stufa ancora tiepida

Continua a leggere