chardonnay

Dopo Ritratto, lo storico rosso icona presentato nella sua versione rinnovata due anni fa a Verona, Cantina La-Vis lancia a Vinitaly 2019 Maso Franch, un altro vino unico, emozionante e sorprendente, che porta nel bicchiere l’intensità dell’ambiente incontaminato dal quale proviene. Chardonnay e Incrocio Manzoni del vigneto Maso Franch, 24 mesi di affinamento sui propri lieviti in parte in acciaio e in parte

Continua a leggere

Basterebbe il concorso enologico organizzato dalla Fondazione Mach e dedicato, si fa per dire, ai “vini di territorio“, per raccontare esaurientemente il paradosso trentino. La premiazione è avvenuta oggi a Vinitaly, nello stand dell’Istituto Agrario lustrato di fino in vista dell’arrivo della folla dei politici e della loro corte adorante. La presenza concelebrante, accanto al presidente Segrè, anche del neo presidente

Continua a leggere

Cosa c’è di più bello di una riunione di amici veri intorno a una buona tavola? E’ il miele della vita Tahar Ben Jelloun Trentino Chardonnay 2010 Villa Corniole. Chardonnay Lukin della Val di Cembra, zona meravigliosa da scoprire per tutti gli eno-appassionati. Giallo paglierino carico tendete alla paglia essiccata al sole, limpido e ancora sorprendentemente di una luce brillante.

Continua a leggere

Per chi vuole farsi un’idea della dinamica virtuosa della Borgogna bianca in Trentino queste due bottiglie sono una tappa obbligata. Uno Chardonnay in purezza e uno in Blend con Sauvignon, Rieslingr Renano  e Traminer. Due bottiglie spettacolari. Peccato solo siano firmate dal gigante industriale Cavit e non dalla cantina Produttori di Toblino a cui pertiene Maso Toresella. Pazienza. Ma è

Continua a leggere

Massì, sì. Lenin, il sandinismo, le sigarette. Il blend americano. Ma poi, poi questo cazzo di Chardonnay opulento, da mordere fino in fondo. Da succhiare fino all’ultimo. Che ti pare un’albicocca matura con cui fare all’amore. Come il culo di Margot, il più bel culo di Parigi. Quando Parigi è a gambe aperte. Uno Chardonnay. Un culo. Uno Chardonnay. Un

Continua a leggere

di Mauro Baldessari* – Nella mia mensile chiacchierata telefonica con il giornalista Sergio Ferrari, che normalmente riguarda l’attualità delle problematiche di mercato, ho evidenziato come ci si stia trovando in una situazione inaspettata (rispetto alle previsioni post vendemmia) e che sostanzialmente la commercializzazione dei vini vendemmia 2015, bianchi in modo particolare, stia volgendo ormai alla fine, data la limitatezza della

Continua a leggere

Partite di minor pregio acquistate fuori provincia per produzioni Charmat Il vino base spumante Chardonnay della vendemmia 2015 è stato venduto senza difficoltà a prezzi soddisfacenti. Lo afferma l’enologo Mauro Baldessari, direttore della cantina Vivallis Sav di Nogaredo che però tiene distinti due tipi di acquirenti: le cantine importanti che hanno acquistato le partite migliori destinandole alla produzione di spumante

Continua a leggere

Anche il numeri della vendemmia 2015 diffusi pochi giorni fa da Consorzio Vini del Trentino, confermano il profilo ormai consolidato del vigneto trentino e la sua funzionalizzazione estrema al mercato internazionalizzato del vino merce. Come capita ormai da anni il 75 % delle uve raccolte è rappresentato dalle varietà bianche e il resto dalle rosse. Un disequilibrio a favore di Pinot Grigio

Continua a leggere