la-vis

Dopo Ritratto, lo storico rosso icona presentato nella sua versione rinnovata due anni fa a Verona, Cantina La-Vis lancia a Vinitaly 2019 Maso Franch, un altro vino unico, emozionante e sorprendente, che porta nel bicchiere l’intensità dell’ambiente incontaminato dal quale proviene. Chardonnay e Incrocio Manzoni del vigneto Maso Franch, 24 mesi di affinamento sui propri lieviti in parte in acciaio e in parte

Continua a leggere

Confesso che sovente me lo chiedo, il perché. Il perché della mia irrimediabile inclinazione critica, che spesso sconfina nell’odio di classe, nei confronti della governance del vino trentino. E non penso solo a Consorzio Vini che, tutto sommato, è un solo ente di paglia. Una testa di legno. Funzionalmente un utile idiota. Me lo chiedo, spesso. il perché di questo

Continua a leggere

È Pietro Patton, numero uno di La-Vis, il nuovo presidente di Consorzio Vini del Trentino. Lo ha eletto questa mattina l’assemblea consortile. La notizia, in realtà, era attesa e non ha colto di sorpresa alcuno. Questa mattina i soci di CVT si sono semplicemente allineati all’orientamento espresso dall’establishment Cavit ormai da parecchie settimane e assecondato dal polo industrialista rotaliano. Una scelta,

Continua a leggere

Casa Girelli (Gruppo La-Vis) è la prima cantina al mondo a certificare, con EY Blockchain, il processo di produzione e vinificazione di un vino biologico, il “Nero d’Avola La Mura BIO” L’innovazione tecnologica nel settore agroalimentare è di fondamentale importanza per la ricerca di soluzioni che possano supportare la tutela della qualità colturale del Made in Italy e la trasparenza

Continua a leggere

Ancora partiti in cantina. #pelosullostomaco Ancora politici in cantina. #pelosullostomaco Ancora campagne elettorali in cantina. #pelosullostomaco Ancora alla La – Vis. #pelosullostomaco #seguirabrindisi PS: questi bei tomi, questi figuri – insieme a tutti gli altriloro compagni di merende del carrozzone provinciale – sono i medesimi che non hanno saputo spendere una parola, una sola parola, sulla sporca faccenda della Colli Zugna. #seguirabrindisi bis

Continua a leggere

Dall’8 al 30 dicembre la piazzetta di Cantina La-Vis si addobberà a festa e ospiterà un ricco calendario di appuntamenti aperti a tutti, per curiosare tra oggetti di artigianato locale, gustare prelibatezze tipiche del periodo natalizio, ascoltare musica e far divertire i più piccoli   Degustazioni, assaggi, attività per i bambini, musica dal vivo oltre alla possibilità di fare acquisti:

Continua a leggere

CESARINI SFORZA VALORIZZA IL METODO CLASSICO PREMIATO CON I TRE BICCHIERI: NASCE RISERVA 1673, CHE CELEBRA LE NOBILI ORIGINI DEL CASATO La nuova Riserva 1673, stesso eccellente prodotto premiato anche con i Tre Bicchieri della guida vini del Gambero Rosso 2017, rende omaggio all’anno di nascita ufficiale del casato Cesarini Sforza, cui si giunge in seguito a rocamboleschi avvenimenti grazie

Continua a leggere

Questa foto è stata scattata giovedì 15 dicembre all’interno della Cantina La-Vis, giusto il giorno prima di una delicata assemblea dei soci. Se c’è qualcosa di cui la La-Vis, oggi, non ha bisogno, è di un’immagine come questa. Per molti anni, fino al limitare del precipizio, questa cooperativa ha subito disinvoltamente, e forse, ma fino ad un certo punto, ingenuamente,

Continua a leggere

Si chiude questo fine settimana la lunga tornata assembleare delle cantine cooperative trentine. Domani si riuniranno i soci di La-Vis e Cembra, sabato quelli di Mezzacorona. Entrambe le sessioni sono molto attese. Per alcuni, e diversi, motivi. L’adunata dei soci della La-Vis, consentirà di capire quali, e quanti, margini di futuro ci siano all’orizzonte di questa cooperativa che sta cercando

Continua a leggere

Un silenzio assordante. Scusatemi la figura retorica, ma non mi viene nessun altro incipit efficace, se non questo scontato ossimoro per descrivere il clima che circonda l’elezione, che avverrà fra dieci giorni, dei nuovi vertici di Cavit. Il mondo cooperativo vitivinicolo sembra paralizzato dentro un mutismo che rasenta l’omertà. Il consorzione di Ravina è un colosso da 160 milioni di

Continua a leggere