enantio

Ho visto che ieri un paio di commentatori, Bagger (qui e qui) e Massarello (qui), hanno ripreso il tema dell’Enantio e quello delle prospettive del Consorzio di Tutela Terradeiforti. Realtà marginali, sia in Trentino che in Veneto. Una realtà di periferia per entrambe le regioni, ha ricordato Massarello. Che ha offerto anche uno spunto etimologico significativo (Lambrusco, Labrum: ciò che

Continua a leggere...

Torno su un discorso vecchio, con il quale qualche mese fa avevamo aperto questo blog. Scorrendo le tabelle pubblicate dall’analista Marco Baccaglio I numeri del Vino, mi sono soffermato sulle dimensioni della Doc Valdadige Terradeiforti in Trentino. Una Doc giovanissima, risale mi pare al 2006 o 2007, ottenuta dopo un decennio di battaglie condotte in lungo e in largo fra

Continua a leggere...

Dopo la “cerimonia” della potatura del vigneto storico di Enantio di Avio, avvenuta lo scorso 27 marzo, alla presenza dell’Assessore alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento, Franco Panizza, del Sindaco di Avio, Sandro Borghetti, e dell’on. Maurizio Fugatti, procedono le tappe per la realizzazione del progetto di “Parco delle Viti Storiche in Terradeiforti”. Martedì 14 aprile, il Presidente del

Continua a leggere...

E’ tutta una questione di carattere. E il carattere, almeno oggi nel mondo del vino, ci vuole. L’Enantio del vigneto storico di Mama d’Avio – ma si chiamerà, come del resto si è sempre chiamato, Lambrusco – sarà la dodicesima bottiglia del cartone virtuale, perchè ancora non c’è ma ci sarà, dei Dolomitici, gli undici vignaioli top del Trentino, che da qualche mese a questa parte, anche, ma non solo, per far fronte alla crisi del settore, hanno deciso di cambiare decisamente rotta. E soprattutto, perchè la rotta, loro, la avevano già cambiata da un pezzo, hanno deciso di farlo sapere. Di far sapere che la strada, quella giusta, per far rivivere, o vivere la tradizione enologica trentina è quella della caratterizzazione territoriale. Il carattere appunto. E loro, i Dolomitici,

Continua a leggere...

Prenderà il via ufficialmente il prossimo sabato il progetto di mantenimento e valorizzazione di un vigneto definito “storico” della varietà autoctona Enantio. Se ne era temuta l’estirpazione, ma grazie alla collaborazione tra Consorzio Tutela Vini Terradeiforti e il neo fondato Consorzio I Dolomitici e al supporto tecnico-scientifico dell’en. Francesco Penner della Fondazione Mach e del Museo degli Usi e dei Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige (Trento), il vigneto di località Mama d’Avio è salvo! Il vigneto si estende su una superficie di 6.000 metri quadrati con un impianto risalente ai primi anni del secolo scorso. Qui, da oltre cento anni è stato coltivato l’Enantio, su viti franche di piede sopravvissute alla fillossera,

Continua a leggere...

*Lunedì 20 luglio: Enantio in quota* Presso il *Rifugio al Cacciatore* in *Val d’Ambiez *si terrà un’ardita degustazione in collaborazione con il Consorzio Terra dei Forti. A far dar cornice all’evento lo splendido scenario naturale delle Dolomiti di Brenta nel cuore del *Parco Adamello Brenta*.Da San Lorenzo in Banale, dove arriveremo con Pullman, raggiungeremo il rifugio a quota 1820 mt

Continua a leggere...

A pochi giorni dal riconoscimento della nuova Doc Terra dei Forti (che comprende anche i due tradizionali vitigni autoctoni, Casetta e Enantio), questa sera uno dei marchi emergenti della viticoltura della zona presenta a Verona al Caffè Operà, in piazza Bra – Liston 12, il nuovo Enantio Roeno. Un vino d’autore, frutto delle ricerche e delle sperimentazioni dei fratelli Fugatti

Continua a leggere...