CHI SONO, COSA SCRIVO…

…………
…………

Cosimo Piovasco da Bordeaux
Nome
Cosimo
Cognome
Piovasco da Bordeaux
Bio
È lo pseudonimo collettivo con cui fin dall'inizio sono stati firmati la maggior parte dei post più trucidi e succulenti di Territoriocheresiste. Il nome è un omaggio al protagonista del Barone rampante, il grande capolavoro di Italo Calvino. Cosimo Piovasco, passa tutta la sua vita su un albero per ribellione contro il padre. Da lì, però, guadagna la giusta distanza per osservare e capire la vita e il mondo che scorrono sotto di lui.
Telefono
+393501259649
Email
cosimo@territoriocheresiste.it
1 settimana ago no Comment

CÀ DEL GARDA – LOPPIO DI MORI (TN) –  01 MARZO 2024 ORE 19: TEROLDEGO (r) EVOLUTION: LA MEGLIO ANNATA ROTALIANA PRODUTTORI: DE VESCOVI, DE VIGILI, DONATI, DORIGATI, ENDRIZZI, FORADORI, GAIERHOF, MARTINELLI E ZENI   conduce la degustazione la sommelier professionista ROSARIA BENEDETTI Sono nove aziende e undici liberi viticoltori. Sono i figli di ultima generazione delle cantine che hanno fatto

2 settimane ago no Comment

È andata a Silvano Clementi, ricercatore e titolare dell’Azienda Agricola Villa Persani, la quarta edizione del premio “Nel segno di Zierock”. Prima di lui lo avevano vinto gli alto atesini Martin Gojer, Clemens Lageder e Thomas Niedermayr Guardare il mondo a testa in giù, ribaltare le prospettive consuete, forse aiuta ad esplorare un orizzonte che non si ferma al tetto.

2 mesi ago no Comment

CÀ DEL GARDA – LOPPIO DI MORI (TN) –  24 GENNAIO 2024 ORE 19:  LE COLLINE AVISIANE, I SORNI E I MASI VOL. 1 – INDAGINE SU UN TERRITORIO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO. PRODUTTORI: KLINGER – LA VIS – MASO GRENER – MASO NERO – MASO POLI – MOLINO DEI LESSI – MONFORT – PIFFER /NENO VINI D’ÉLITE conduce

3 mesi ago no Comment

CÀ DEL GARDA – LOPPIO DI MORI (TN) –  13 dicembre 2023:  EUGENIO ROSI INCONTRA LA MEGLIO GIOVENTÙ LAGARINA – INDAGINE SU UN TERRITORIO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO. conduce la degustazione la sommelier professionista ROSARIA BENEDETTI con le aziende vitivinicole : Chizzola, Skomina, Mattè, Sondelaite, Frapporti, Feudo Bazom, INTRUSO e EUGENIO ROSI VITICOLTORE DEGUSTAZIONE IN 10 TAPPE E

5 mesi ago 1 Comment

Una comunità territoriale erede degli antichi 4 Vicariati – Ala, Avio, Brentonico e Mori – che vale il 20 % dell’intera vitivinicoltura del Trentino e 4 vini (+ 2) rappresentativi, in una prova di abbinamento guidato con il formaggio TRENTINGRANA. Conduce il laboratorio STEFANO FERRONI, sommelier e relatore FISAR delegazione di Milano, assaggiatore certificato ONAF VALDADIGE DOC SCHIAVA 2022 –

9 mesi ago 1 Comment

Il Trentino del vino e dei vignaiuoli senza la tua grazia e la tua eleganza oggi, forse, sarebbe meno bello e meno moderno. In questa periferia dell’impero, portasti l’intelligenza e il cuore, la la saggezza e l’equilibrio, la socievolezza e la cordialità di quella Magna Grecia che si percepiva in ogni tuo gesto. Senza di te, forse, non sarebbe nata

9 mesi ago 1 Comment

Se in vendemmia rivendico ad una certa DOC 180 mila quintali di uva e poi all’ imbottigliamento mi ritrovo solo 32 mila ettolitri certificati. Cosa sta accadendo? #seguirabrindisi

9 mesi ago 1 Comment

Quando un vino come questo, che quasi non esiste in volumi (21 ettolitri certificati nel 2021) e che pure rasenta il paradiso organolettico, dopo 23 anni di affinamento è ancora in tentata vendita sullo scaffale piantato a 100 euro litro, vuol dire che qualcosa non ha funzionato. Non nel vino. Non nel produttore. Ma nel territorio, Il Trentino. Nella denominazione,

9 mesi ago 1 Comment

I ricercatori trentini hanno scoperto una nuova variante della temutissima Flavescenza Dorata, a cui hanno dato il nome di Poltrona Dorata. A differenza della versione precedente, questa variante si muove molto poco. Una volta insediata, rimane immobile, cercando di fare il minimo sforzo possibile per evitare di essere disturbata o rimossa. Colpisce principalmente gli individui di sesso maschile, mentre le

10 mesi ago 1 Comment

Scenetta esilarante ieri a Palazzo Roccabruna a Trento; peccato che da ridere ci fosse ben poco. Nella bella Sala Conte di Luna di via Santa Trinità, nell’ambito del Trento Film Festival si svolgeva il convegno dal titolo: “VINI DI MONTAGNA: VISIONI DEL FUTURO – Viticoltura, paesaggio, turismo: cosa sta cambiando nei territori di montagna e cosa ci riserva il futuro.”