CHI SONO, COSA SCRIVO…

…………
…………

Tiziano Bianchi
Nome
Tiziano
Cognome
Bianchi
Bio
Giornalista e blogger con uno sguardo curioso, e a volte provocatorio, verso la politiche agricole; appassionato di vino, animatore di degustazioni fra amici e di iniziative a sfondo enologico, è tra i fondatori di Skywine - Quaderni di Viticultura e di Trentino Wine. Territorialista, autoctonista e anche un po' comunista.  Insomma contiene moltitudini e non se ne dispiace!
Telefono
3391650912
Email
t.bianchi@territoriocheresiste.it
2 settimane fa no Comment

Dal vento inizia tutto. Anche l’identità di un territorio come la Valle dei Laghi. Lecci, ulivi ma soprattutto viti. Poche altre località alpine possono vantare un culto della vite così singolare. Viti e vini di un luogo, tra acque e brezze benefiche. Una vallata dove i filari quasi si confondono nell’azzurro degli specchi d’acqua e il terso cielo blu alpino.

2 settimane fa no Comment

Ieri sera, tanto per non farmi mancare nulla, sono riuscito nell’impresa (im)possibile di farmi andare di traverso questa ottima bottiglia (Gabrjol  2019 – Albino Martinelli Viticoltore in Vallagarina ) e insieme con essa, essa la bottiglia, anche il piatto degli altrettanto ottimi asparagi di Zambana che l’accompagnavano. Fra un sorso e l’altro e un boccone e l’altro, infatti, mi è

2 settimane fa no Comment

Sulle gazzette locali oggi non c’è traccia della decisa presa di distanza dei giovani cooperatori trentini dalla gestione iperindustralista di SAIT. Territoriocheresiste ne aveva data notizia ieri mattina. Visto l’odierno silenzio della grande stampa trentina, la sola conclusione che riesco amaramente a trarre è questa: io devo aver perduto per strada il senso della notizia. Ammesso che ce l’abbia mai

1 mese fa no Comment

[ illustrazione a cura di  Domenico La Cava© ] ———————————————————- Il Tribunale del riesame di Trento, ieri, ha dissequestrato la tenuta mezzacoronara di Feudo Arancio, in Sicilia. Possedimenti scaraventati qualche mese fa nel vortice maleodorante di un’inchiesta per riciclaggio di beni mafiosi: si tratterebbe di robe poco edificanti risalenti a vent’anni fa. Affari e affaristi di cui da vent’anni si

1 mese fa 1 Comment

(elaborazione grafica a cura di Paola Attanasio) La notizia dei goduriosi piaceri enologici coltivati in pubblico dall’assessore proseccarolo al Turismo della Provincia di Trento, ieri  sul web è diventata virale e oggi è finita sulle prime pagine dei più composti quotidiani locali. Uno svaccamento comunicativo, che fa male prima di tutto al Trentino e che l’assessore provinciale avrebbe potuto evitare alla grande,

1 mese fa 5 Comments

…Io ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini. E invece

1 mese fa no Comment

Ieri l’Ansa ci informava che Alessandro Borghese, lo chef più belloccio del Belpaese, è stato scelto come brand ambassador dal Consorzio astigiano del Moscato. La notizia, tuttavia, era stata anticipata circa un mese fa da WineMag, la rivista digitale diretta da Davide Bortone. E allora? Allora a margine di questa notizia – non notizia, c’è un un prelibato, e amaro,

1 mese fa no Comment

VINO, LE COOPERATIVE DI ITALIA, FRANCIA E SPAGNA CHIEDONO ALLA UE DISTILLAZIONE, AMMASSO PRIVATO E FLESSIBILITÀ NEI PIANI NAZIONALI Le cooperative francesi, italiane e spagnole che sono responsabili per metà della produzione europea di vino – quasi 75 milioni di ettolitri all’anno – esortano la Commissione europea ad agire prima che questa crisi causata dalla pandemia COVID-19 danneggi irreversibilmente il settore vitivinicolo.  L’apertura immediata di

1 mese fa 5 Comments

Di Fulvio Mattivi* (Ordinario di Chimica degli Alimenti presso l’Università di Trento. Insegna Chimica Enologica e Tecnica Enologica  nella laurea in Vitienologia) Era il 18 marzo 1357, secondo un documento presente nella collezione Hippoliti, quando i Pinetani (abitanti dell’Altopiano di Piné in Trentino) acquistavano per 290 fiorini Castel Roccabruna, situato nei pressi dell’attuale Nogarè, dal Principe Lodovico di Brandenburgo, rappresentato

1 mese fa no Comment

Altra bottiglia riemersa dalla polvere del 2015 e ripescata dal buio della cantina, ormai spettrale, in questi giorni di quarantena: Pinot Grigio 2015 (Valdadige Doc 12,5% vol. – Cantina Valdadige). Una gran bella lezione per quelli che (e nella schiera di quelli con il nasino all’insù mi ci infilo per primo) pensano, sbagliando, che i bianchi, e soprattutto i Pinot