Stefano Ferroni

Erano mesi che venivo descritto da un Lorem Ipsum e non mi decidevo mai a cambiarlo. Un po’ per pigrizia, ma anche perché mi piaceva che a descrivermi fosse un nonsense poetico, che parlava di un luogo remoto, lontano dalle terre di Vocalia e Consonantia … oggi però sento che è venuto il momento. Lombardo di nascita e residenza, trentino di origine e di cuore, qualche affetto mi lega anche al Piemonte. Di mestiere faccio altro, il consulente di ICT Management; fino a non molto tempo fa il vino lo ho frequentato solo dall’orlo del bicchiere. Conosco Cosimo Piovasco di Rondò da quando eravamo bambini; un giorno ho cominciato a scrivere su Trentinowine, per gioco, su suo suggerimento, e per gioco continuo a farlo. Seguo il corso di sommelier della FISAR Milano, divertendomi un sacco. Più cose conosco sul vino, meno mi illudo di essere un professionista o un esperto. Qualcuno, ogni tanto, dice di leggermi e di apprezzare questo mio tono distaccato; io mi stupisco sempre, sia del fatto che mi leggano, sia che apprezzino. E ne vado fierissimo.

Dopo di noi il diluvio. I gazebo smantellati per non farli rovesciare, produttori che corrono a mettere al sicuro le casse di vino. Io corro verso la macchina tirando accidenti, qualche bottiglia sarei tornato a prenderla, prenderò solo la grandine al ritorno, per fortuna chicchi piccoli. Sono a Vinissimo 2019 a Biassono, in Brianza, dove c’è la mostra mercato dei

Continua a leggere

Malbec e empanadas: un tuffo in Argentina per le celebrazioni della giornata mondiale del Malbec. È il Consolato argentino a Milano che organizza una serata sul vino, anzi sul vitigno, Malbec. Il clima è quello delle grandi occasioni. C’è il Console argentino Cristian Roberto Dellepiane Rawson a presentare l’incontro. C’è il miglior sommelier Fisar d’Italia 2018, Marco Barbetti, a guidare

Continua a leggere

Sono seicento vignaioli stretti d’assedio da chissà quanti appassionati muniti di carrello, in un ampio capannone della Fiera di Piacenza, dove momenti di confusione si alternano a momenti di delirio. Qualche lampo, a illustrare alcuni incontri enoici. Rizzini, Franciacorta Brut Millesimato 2012 100% Chardonnay, 60 mesi sui lieviti, gran bell’equilibrio di profumi con note floreali, pane, nocciola. Selezione 2008, 108

Continua a leggere

La location è bella, nel Superstudio Più” di fronte al Mudec dalle parti di via Tortona. È una zona dietro alla stazione di Porta Genova un tempo zona di industrie, ora con una vocazione ai locali, alla moda, al design e in generale al buon vivere. Forse l’unico rimprovero che si può muovere alla location è una certa rumorosità quando è

Continua a leggere

A Eataly presentano il Merano Wine Festival e, grazie a un paio di telefonate che mi colgono strategiche all’ultimo momento, arrivo in orripilante ritardo. Quando arrivo c’è Francesco Fadda, barba imponente ed eloquio affabulante, che parla di The Circle. È un programma di eventi che accompagna il festival, un vero e proprio “fuori salone”. Niente live cooking nello “stage food”

Continua a leggere