foradori

Assaggio casuale e piacevolissimo di questo regalo compleannesco (di Matteo) Fontanasanta Foradori 2017 IGT Dolomiti da uve Nosiola lavorate in anfora. Un assaggio, anzi una bottiglia, che mi ha confermato in un paio di convinzioni. Intanto che l’approccio di Elisabetta Foradori (ora Agricola Foradori) al vino è sempre originale, di più: singolare. Ogni sua referenza, ogni suo vino esprime sempre

Continua a leggere...

Ci sono due tipi di sensibilità nell’apprezzamento della letteratura: la sensibilità per emozioni dovute a una sorpresa e la sensibilità per emozioni dovute al riconoscimento di qualcosa Henry James Elisabetta Foradori Granato 2011, biodinamico. Ho una passione mia nascosta per quest’azienda e per la donna che è al timone. Resta sempre un punto di riferimento per l’espressione del vitigno. Rubino

Continua a leggere...

Il 2017  stato l’annus horribilis della viticoltura rotaliana. Durante l’estate, in un giorno d’agosto, il cielo sopra il più bel giardino vitato d’Europa si rabbuiò e fu un inferno di ghiaccio che si portò via metà del raccolto. E il resto della messe fu messo a dura prova. Eppure da quella notte buia e tempestosa e da quella vendemmia povera

Continua a leggere...

Non c’è che una stagione: l’estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L’autunno la ricorda, l’inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla Ennio Flaiano Bianco igt, Nosiola al 100% 12,5%, Fontanasanta, Elisabetta Foradori 2014 in magnum Vino che fermenta e affina sulle bucce e in anfora per almeno 8 mesi. Vitigno autoctono del

Continua a leggere...

  Questo vino mi diverte perché non dimostra i suoi 75 mesi passati sui lieviti… È una serata leggera, attorno a un vino che diverte, praticamente una serata tra amici (erano pochi i posti disponibili), con Lorena Lancia che illustra, racconta, discute, analizza tre vini trentini accompagnati da salumi, formaggi e dolci della Val di Non. Lorena Lancia è il

Continua a leggere...

Per prepararsi alla degustazione milanese di domenica 12 febbraio, oggi Lorena Lancia, miglior Sommelier d’Italia Fisar 2016, accompagnata da Emiliano Marelli, segretario della delegazione Fisar di Milano, ha visitato le cantine di Opera Vitivinicola in Valdicembra e di Elisabetta Foradori. Approvigionamento di specialità territoriali della Valle di Non: fatto! Foto scattate gentilmente dall’amico Erwin Tomazzolli          

Continua a leggere...

Nasce una rassegna rivolta alle cantine per valorizzare i vini del territorio. Al via col Teroldego SCUOLA FEM, AL VIA UNA RASSEGNA PER VALORIZZARE I VINI DEL TERRITORIO  Nasce la prima rassegna enologica che coinvolge studenti e cantine per conoscere e valorizzare i vini del territorio. A promuoverla è la Fondazione Edmund Mach, attraverso il corso per enotecnici del Centro

Continua a leggere...

Su Decanter l’elogio del Teroldego di Foradori e di Endrizzi.Ma non eravamo una terra da grandi vini bianchi. Per Vocazione. Cosimo Piovasco da BordeauxÈ lo pseudonimo collettivo con cui fin dall’inizio sono stati firmati la maggior parte dei post più trucidi e succulenti di Territoriocheresiste. Il nome è un omaggio al protagonista del Barone rampante, il grande capolavoro di Italo

Continua a leggere...